Edita a BookCity Milano

Bozza automatica 33

 

IL CROWDFUNDING APPLICATO ALL’EDITORIA

nuove vie di promozione e vendita dei libri

 

Fondazione Portaluppi, Milano
Domenica 19/11
ore 10:00

 

L’esperienza europea del Crowdfunding e il mercato della microeditoria italiana – relatori Fabio Simonelli e Alessandro Canzian

A seguire Due storie di Crowdfunding, due libri, due autori – con Sergio Pasquandrea (Approssimazioni e Convergenze, Pietre Vive/iCentoLillo Editore 2017) e Michele Paoletti (Breve inventario di un’assenza, Samuele Editore 2017, collana Scilla, prefazione di Gabriela Fantato)

 

Alessandro Canzian
Nato nel 1977 vive e lavora a Maniago. Si occupa di editoria dal 2008. Dal 2015 si occupa di Crowdfunding applicato alla microeditoria. Nel 2017 apre il sito/vetrina Edita (www.editabooks.it) che si appoggia alla piattaforma Ulule.com, una delle maggiori piattaforme di Crowdfunding europee.

Fabio Simonelli
Dopo la laurea in economia marketing a Pisa, ha iniziato a lavorare in advertising prima in Saatchi&Saatchi (Roma e Milano), poi Publicis. È passato poi a gestire come Media Director le operazioni speciali/extra tabellari in MCCann worldgroup a Milano. A seguire è diventato Global Account Director in LeoBurnett/Philip Morris per la gestione della comunicazione su 73 paesi nel Mondo. Nel 2013 ha lasciato il mondo delle agenzie multinazionali per iniziare lo sviluppo del business sul crowdfunding in Eppela, consolidando il posizionamento in Italia con la creazione dei primi esempi di Branded Crowdfunding programs per le Corporations. Da gennaio 2017 è diventato GM di Ulule, la principale piattaforma di crowdfunding reward based in Europa. Dopo 6 mesi, Ulule è già diventata la principale piattaforma a livello di visibilità anche in Italia.

Sergio Pasquandrea
Sergio Pasquandrea è nato a San Severo (FG) nel 1975. Dai primi anni Novanta vive a Perugia, dove insegna Lettere in un liceo. Ha pubblicato le sillogi: Approssimazioni (Pietre Vive/iCentoLillo, 2014), Oltre il margine (Fara, 2015) e Un posto per la buona stagione (Qudu, 2016) e le plaquette: Topografia della solitudine (Fara 2010) e Parole agli assenti (Smasher 2011). Suoi testi sono apparsi in riviste (“Scuola di poesia” de “Lo specchio”, a cura di Maurizio Cucchi; “Gradiva. International Journal of Italian Poetry”), su blog letterari (“Via delle Belle Donne”, “Carte sensibili”, “Poetarum Silva”, “La dimora del tempo sospeso”, “Words Social Forum”) e in varie antologie. Lavora anche come giornalista e critico musicale: oltre a scrivere per il bimestrale “Jazzit”, ha pubblicato nel 2014 il volume di racconti Volevo essere Bill Evans (Fara) e nel 2015 il saggio Breve storia del pianoforte jazz. Un racconto in bianco e in nero (Arcana Editrice). Nel 2017, sempre con l’Editore Pietre Vive/iCentoLillo lancia il progetto di Crowdfunding per la realizzazione della seconda edizione, aggiornata e ampliata, di Approssimazioni.

Approssimazioni e convergenze - Sergio Pasquandrea

Michele Paoletti
Michele Paoletti (17 Luglio 1982) è nato e vive a Piombino (Li). si è laureato in statistica per l’economia presso l’università degli studi di Pisa e si occupa di teatro, per passione, da sempre. Ha vinto il Premio astrolabio 2014, il Premio Borgognoni 2015 e il Premio Anna Savoia 2015 nella sezione Poesia singola e ha ottenuto altri riconoscimenti in concorsi letterari a livello nazionale.
Ha pubblicato le raccolte Come fosse giovedì (puntoacapo editrice, 2015) V classificata al Premio Energia per la vita 2015 e III classificata al Premio Giovane Holden 2016, e la plaquette La luce dell’inganno (puntoacapo editrice, 2015). Una selezione di suoi testi è inserita nell’antologia iPoet (Lietocolle, 2016). Nel 2017 con la Samuele Editore, attraverso un progetto di Crowdfunding, pubblica Breve inventario di un’assenza.